lunedì 13 ottobre 2008

La Festa della Carta

La Festa della Carta è per la nostra associazione un avvenimento ricco di significati. In un certo senso è un punto d’arrivo: si potranno vedere in funzione le macchine e le attrezzature necessarie per la fabbricazione della carta, costruite e restaurate negli ultimi mesi, come avete potuto leggere nel numero scorso. È, anche e soprattutto, un punto di partenza: dopo la festa le macchine saranno imballate e spedite alla volta di Chimbote, in Perù, dove entreranno in funzione nella cartiera che stiamo costruendo. Ci onora a questo proposito che S.E. Monsignor Diego Coletti, Vescovo di Como, voglia sottolineare l’importanza di questo momento impartendo alle macchine la Sua benedizione. 
La festa è poi un’occasione di conoscenza: ricorderemo l’antica tradizione cartaria di Maslianico e della Valle del Breggia, in passato assai viva, attraverso l’attività di cartiere e di officine per la costruzione di macchine specializzate, ed oggi ancora ben presente nella popolazione. La fabbricazione della carta a mano sarà dimostrata dal Maestro Sandro Tiberi, che per l’occasione ci raggiungerà da Fabriano. Infine si potrà ammirare una raccolta di filigrane, provenienti dalle collezioni Avoltini, Giancarlo Carcano, Mazzola e Moncini. E poiché la teoria da sola non basta, ma occorrono persone che la mettano in pratica, faremo conoscenza con l’attività di due organizzazioni fondamentali per la realizzazione di progetti umanitari: la “Operazione Mato Grosso” e l’Associazione “Don Bosco 3a”, nonché con una scuola che prepara i tecnici del futuro, l’IPSIA “Luigi Ripamonti” di Como. 

E poi, la festa sarà … una festa! Ci accompagnerà il Corpo Musicale di Maslianico, ci divertiremo con musiche e danze del Perù e potremo gustarne le specialità. E per chi poi pensasse ad un viaggio, sarà presente un banco informativo a cura dell’Ufficio Turistico del Consolato Generale del Perù di Milano.