venerdì 4 marzo 2011

Filigrane

Uno dei punti di forza della Papelera è la tecnica della filigrana. Come vi abbiamo già raccontato, la filigrana si ottiene diminuendo lo spessore della carta nei punti voluti, in modo da formare un disegno. Tale diminuzione di spessore si ottiene applicando sul telaio di formazione della carta una matrice che riproduce il disegno da realizzare. Ed ecco un telaio con matrice, mostrato orgogliosamente da Michi: 
 http://www.cartaamanonelleande.org/IT/galleria_filigrane
La preparazione del telaio è preceduta da un lavoro di grande precisione, cioè la formazione della matrice, di cui qui vediamo un esempio:
 http://www.cartaamanonelleande.org/IT/galleria_filigrane
La matrice può essere costruita con procedimenti di fotoincisione, oppure con la tecnica del traforo. La forma, sulla quale la matrice è cucita con filo sottile, viene utilizzata nel modo tradizionale, come si vede dall’immagine qui sotto, che mostra un foglio appena separato dalla forma e posato sul feltro.
 http://www.cartaamanonelleande.org/IT/galleria_filigrane
Ed infine, ecco il risultato: un foglio steso ad asciugare che riceverà un giorno l’iscrizione di un diploma:
 http://www.cartaamanonelleande.org/IT/galleria_filigrane