domenica 30 settembre 2012

La Papelera Don Bosco alla Fiera dell'Industria Grafica di Lima

Come vi avevamo anticipato nel numero scorso, la Papelera Don Bosco è stata presente alla Fiera dell'Industria Grafica e Pubblicitaria "Grafinca", che si è tenuta a Lima alla fine di settembre.


Per la Papelera Don Bosco questa manifestazione ha rappresentato una splendida opportunità per farsi conoscere presso un pubblico più vasto e per stabilire nuovi contatti.

il salone della fiera
Il nostro piccolo stand aveva tutto il necessario per attirare l'attenzione dei visitatori: un piccolo campionario di prodotti, ma soprattutto l'attrezzatura necessaria per dimostrare sul posto la fabbricazione della carta, con tanto di sella di posatura, pressa e asciugatrice...
Lo stand della Papelera
...e, come si vede, l'interesse non è mancato.
Tanti visitatori si fermano presso lo stand per chiedere spiegazioni
Il nostro stand ha ricevuto anche la visita dell'ambasciatore d'Italia a Lima, S.E. Guglielmo Ardizzone, che ha mostrato grande interesse per le finalità sociali della Papelera ed è rimasto così ben impressionato dai risultati raggiunti da volere ritornare nuovamente a visitarci in forma privata, accompagnato dalla gentile consorte, Signora Claudia.
La visita dell'Ambasciatore d'Italia
Per il successo della partecipazione è stato determinante l'entusiasmo delle ragazze e dei ragazzi della Papelera: ognuno ha dato il suo contributo, per esempio spiegando come si realizza una filigrana...
Spiegazione tecnica...
 ... oppure mostrando ai potenziali clienti la qualità dei prodotti.
...e presentazione del prodotto
Insomma, alla fine la soddisfazione di tutti è stata più che giustificata!
Il nostro team

lunedì 4 giugno 2012

Un’osservazione sull’edificio

Il problema della sicurezza degli edifici industriali, drammaticamente messo in luce dal recente terremoto in Emilia, ci ha spinto a mostrarvi ancora una volta tre fotografie scattate durante la costruzione dell'edificio che 
ospita la Papelera Don Bosco. 
Struttura del telaio 1 - Notare i correnti in c.a. che legano tra loro tutti i pilastri al livello della soletta, formando una struttura a reticolo.
Struttura del telaio 2 – Particolare del reticolo di correnti in c.a. che collegano i pilastri al livello della soletta, fotografato prima della gettata. 
Struttura del telaio 3 – Il coronamento in c.a. del primo piano lega tra loro tutti i pilastri. 
La costruzione sorge in zona sismica ed è stata realizzata rispettando rigorosi criteri di statica degli edifici. 
Come si vede dalle foto, che mostrano fasi successive della costruzione, il telaio è costituito da pilastri e travi 
tutti solidali tra loro, che formano una struttura in grado di resistere a forti sollecitazioni senza collassare. Tutto questo per tranquillizzare chi, in questi giorni, potrebbe essere giustamente preoccupato.