mercoledì 16 ottobre 2013

La Cartiera nel Deserto

Ecco una frase che rileggerete più avanti: “Mettersi in gioco, coniugare mente e cuore per offrire ai giovani un orizzonte di luce e di speranza”. È la motivazione di un riconoscimento che ci onora, ma è anche una perfetta sintesi dello spirito che anima la nostra Associazione. E ancora, potrebbe essere il motto dell’impresa fin qui compiuta e raccontata nel libro di cui ora vi parliamo.

Un cordiale saluto

Tra un impegno e l’altro, l’instancabile +Angelo Moncini ha trovato anche il tempo di scrivere un libro. Si intitola La Cartiera nel Deserto e raccoglie la storia della nostra (e soprattutto sua) avventura, dal primo abbozzo di un’impresa che togliesse dalla strada qualche giovane peruviano, fino ad una cartiera funzionante e con possibili sviluppi futuri. Leggendo il libro, chi conosce personalmente Angelo ha l’impressione di sentirlo parlare, chi non lo conosce vi troverà non solo la storia di una realizzazione, ma anche una narrazione di viaggio e l’occasione per tanti spunti di riflessione.
La Cartiera nel Deserto
Il libro è pubblicato con la moderna formula del printing on demand presso www.lulu.com; chi intendesse acquistarlo può seguire il collegamento:
dove troverà sia la versione cartacea che l’e-book.

Ovviamente il ricavato della vendita va totalmente a sostegno della nostra iniziativa. E per i più impazienti diciamo anche che un certo numero di copie è disponibile presso l’autore.

Infine: avete già pensato al prossimo Natale? “La Cartiera nel deserto” è senz’altro un regalo originale!

martedì 15 ottobre 2013

I biglietti di natale

Come tutti gli anni, vi ricordiamo un’opportunità per aiutarci: l’acquisto dei biglietti d’auguri natalizi realizzati dalla Papelera don Bosco.

Sfogliando la brochure che troverete nella home-page del nostro sito cartaamanonelleande.org troverete le illustrazioni dei biglietti di auguri con tutte le istruzioni per ordinarli.

Come sapete, la gestione del progetto è a carico dei volontari della nostra associazione, sia in Italia che in Perù, e le vendite servono a sostenere, oltre al “Progetto Carta a mano”, anche le opere parrocchiali di Santa Maria Auxiliadora in Chimbote (asili, mense gratuite, oratori, opere di assistenza).

Anche quest’anno, grazie al prezioso aiuto gratuito offertoci dal Consorzio Italia Pulita, a fronte delle vendite potrà essere emessa regolare fattura con indicazione dell’IVA, utile a imprese, negozi, professionisti e lavoratori autonomi per documentare un costo fiscalmente deducibile.

venerdì 4 ottobre 2013

22° Premio Kiwanis International Città di Como 2013

Siamo lieti di rendervi partecipi di un evento che ci ha onorato: la nostra Associazione ha ottenuto infatti un significativo riconoscimento da Kiwanis International, un’organizzazione particolarmente attenta ai problemi sociali e umanitari del mondo infantile e minorile.

Il Club di Como di Kiwanis International attribuisce ogni anno il Premio Città di Como “ad una persona o ad un’istituzione che si siano particolarmente distinti sul territorio comasco con una attività culturale o sociale, o umanitaria, ovvero con opere di assistenza e di impegno civile e sociale”. Quest’anno la Giuria del Premio ha deciso di attribuire l’ambito riconoscimento alla nostra Associazione, e così il 4 ottobre scorso ha avuto luogo la cerimonia di premiazione alla presenza del Prefetto, del Sindaco e del Presidente della Camera di Commercio di Como, nonché del Consiglio Direttivo e di molti Soci del Club di Como del Kiwanis International.
Angelo Moncini, visibilmente soddisfatto, mostra la targa del Premio Città di Como. A sinistra il Presidente in carica del Club Kiwanis di Como, Giuseppe Casartelli, a destra il Presidente eletto, Pierantonio Frigerio. (foto per gentile concessione di Carlo Pozzoni - Fotoreporter).
La motivazione del premio inscritta sulla targa ha saputo raccogliere in una sola frase lo spirito della nostra Associazione e l’essenza del lavoro che stiamo facendo.
La targa del premio città di Como
Al Club di Como del Kiwanis International va la nostra riconoscenza per l’onore che ci è stato attribuito e per l’aiuto concreto che il Premio comporta, un valido contributo per la realizzazione dei nostri obiettivi, così ben sintetizzati nella motivazione.